SISTRI – ultimi aggiornamenti 2017

Il SISTRI si aggiorna ancora una volta, per l’ennesima volta, in attesa che il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti venga approvato e varato per diventare ufficialmente operativo.

Nell’attesa che ciò avvenga però abbiamo delle novità da riportare.

Sono stati aggiornati i manuali SISTRI, tramite una segnalazione sul portale, per i seguenti soggetti:

  • Guida rapida produttori
  • Guida rapida trasportatori
  • Guida rapida destinatari
  • Guida rapida Regione Campania

Si aggiornano anche i Casi d’uso per:

  • Microraccolta
  • Gestione rifiuti respinti
  • Trasporto intermodale
  • Trasporto transfrontaliero

Le guide sono aggiornate ad Aprile 2017.

Tra le novità, vi è ora la possibilità per gli operatori Transfrontalieri iscritti in categoria 6 dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali di poter procedere con l’iscrizione al SISTRI. La procedura di iscrizione è valida anche per gli operatori esteri iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali con VAT estero.

Ambiente & Rifiuti è come sempre a vostra disposizione per chiarimenti in materia e per darvi il supporto necessario negli adempimenti.

Ambiente&Rifiuti – Consulenza tecnica per la gestione dei Vs. rifiuti

Ing. Vito la Forgia – v.laforgia@ambiente-rifiuti.com

Annunci

SISTRI – nuovi termini di proroga 2017

Sono confermati i termini contenuti nel DL 244/2014 che rinviavano alla più vicina data tra il subentro del nuovo gestore SISTRI ed il 31/12/2017 la sospensione delle sanzioni per il mancato tracciamento telematico dei rifiuti ossia il mancato utilizzo del SISTRI.

Ciò significa che:

  • Restano applicate pienamente le sanzioni in materia di obbligo di tracciabilità dei rifiuti mediante l’utilizzo dei classici sistemi ossia formulari e registri di carico e scarico nonché il MUD;
  • Sono sospese le sanzioni per il mancato utilizzo del SISTRI anche se resta comunque fortemente consigliato;
  • Resta valido il dimezzamento al 50% delle sanzioni previste per la mancata iscrizione al SISTRI e/o l’omesso versamento del contributo annuale di iscrizione.

Si ricorda che il 1° Febbraio 2017 è stato individuato il nuovo gestore del servizio.

Pertanto tutti gli utenti interessati dal SISTRI che non sono ancora iscritti pur essendo obbligati dovrebbero effettuare l’iscrizione, e tutti gli utenti già iscritti al SISTRI devono inserire in agenda la scadenza per il pagamento del contributo SISTRI fissato al 30 Aprile 2017.

Ambiente&Rifiuti – Consulenza Tecnica per la gestione dei rifiuti

Ing. Vito la Forgia  – v.laforgia@ambiente-rifiuti.com 

SISTRI: Continua il doppio binario per tutto il 2017

sistri

Vi riportiamo il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri:

Viene prorogato fino al 31 dicembre 2017 il subentro del nuovo concessionario e il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri). È altresì prorogato fino al subentro del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017 anche il dimezzamento delle sanzioni concernenti l’omissione dell’iscrizione al Sistri e del pagamento del contributo per l’iscrizione stessa.

Quindi per tutte le imprese assoggettate al SISTRI continua ad applicarsi il doppio binario e le sanzioni applicabili per la tracciabilità dei rifiuti sono quelle relative alla corretta gestione del registro di carico e scarico rifiuti e dei formulari di identificazione rifiuti.

Inoltre restano validi gli obblighi di iscrizione al SISTRI per le imprese obbligate ed il versamento del contributo SISTRI per le categorie di iscrizione.

Le sanzioni per l’omesso pagamento del contributo di iscrizione al SISTRI e la mancata iscrizione restano dimezzate.

Attendiamo di vedere pubblicato il decreto milleproroghe per saperne di più.

Ambiente&Rifiuti – Consulenza Tecnica per la gestione dei rifiuti

Ing. Vito la Forgia – v.laforgia@ambiente-rifiuti.com