Eco-turismo: una carta da giocare per far ripartire l’economia

 

Sull’onda delle Green-activities che stanno prendendo piede nel nostro paese, e non solo, in questo articolo vorrei parlare del concetto di Ecoturismo.

La storia:

La paternità del termine “ecoturismo” è generalmente attribuita all’architetto messicano Hector Ceballos-Lascurain, autore di numerose pubblicazioni sul tema. Nel 1988 egli coniò la seguente definizione di ecoturismo:

Viaggiare in aree naturali relativamente indisturbate o incontaminate con lo specifico obiettivo di studiare, ammirare e apprezzare lo scenario, le sue piante e animali selvaggi, così come ogni manifestazione culturale esistente (passata e presente) delle aree di destinazione”

La definizione poi rielaborata e rivista dai principi dettati nella Dichiarazione di Quebec del 2002, dichiarato dalle Nazioni Unite anno internazionale dell’ecoturismo. In questa occasione l’UNEP (Programma Ambiente delle Nazioni Unite), l’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) e l’International Ecotourism Society hanno organizzato il summit mondiale dell’ecoturismo a Quebec (in Canada) al quale hanno partecipato 1.169 delegati da 132 diverse nazioni che hanno contribuito alla stesura della Quebec Declaration on Ecotourism. Il 2002 è stato l’anno in cui è stata coniata una definizione condivisa sul significato del termine ecoturismo che ha superato il concetto di turismo ecologico per incorporare anche gli aspetti legati al rispetto della comunità locale (sociale) ed il suo sviluppo economico oltre la soddisfazione del turista.

Fatta questa breve premessa io aggiungerei che oggi l’Ecoturismo dovrebbe assumere anche una nuova connotazione rappresentata non solo dal viaggio in aree naturali indisturbate e con la massima soddisfazione del turista, ma anche dalla possibilità di alloggiare in strutture recettive ecologicamente compatibili ed a scarsa impronta ecologica.

Oggi il turista non è più attratto unicamente dalle bellezze artistiche delle città che visita o dello splendore delle meraviglie naturali nelle quali si avventura. Oggi si va alla ricerca del luogo incontaminato nel quale soggiornare. E visto che la vacanza non è solo fuori dall’albergo è bene che i gestori delle strutture alberghiere inizino ad adeguarsi guardandosi intorno e chiedendosi: “Cosa posso migliorare per i miei clienti?” “Cosa posso fare per aumentare la mia raccolta differenziata?”

Per arrivare ciò dobbiamo sempre ripartire dai fondamenti normativi e tecnici che stabiliscono quali sono gli obiettivi da raggiungere e le regole di base per una corretta gestione ambientale. Assunti questi requisiti è poi semplice implementare un sistema di gestione dei rifiuti nella proprie strutture ricettive assicurando ai propri clienti elevati standard di qualità e servizio nel pieno rispetto delle norme ambientali e soprattutto dell’ambiente.

E’ utile tornare a ripetere che nonostante la ormai diffusa disciplina normativa che regola la gestione dei rifiuti, delle acque e delle risorse, è dalle nostre azioni che dovremmo partire per poter ottenere un ambiente più pulito.

Ma tralasciando per un attimo la filosofia alla base del lavoro di chi si occupa di ambiente tutti i giorni, questo articolo vuole essere indirizzato ai gestori delle strutture alberghiere e non solo che hanno voglia di dare un servizio di qualità in più ai loro clienti imparando a gestire correttamente le proprie risorse ed i rifiuti all’interno delle loro strutture. E’ a loro che ci si rivolge fornendo un servizio di consulenza mirato alla riorganizzazione dell’intera struttura orientandola verso l’Eco-compatibilità.

–          Analisi profonda della struttura,

–          Analisi delle procedure impiegate

–          Analisi delle attività già in atto per la gestione dei rifiuti

–          Colloqui con il personale impiegato

–          Sopralluogo

Queste sono alcune delle attività di base dalle quali si parte per poter scattare una istantanea dello stato dell’arte dalla quale ripartire per modificare, ristrutturare e riorganizzare l’intera attività verso un sistema di gestione ecologicamente compatibile ed in grado di fornire oltre alla qualità ed al servizio anche il rispetto dell’ambiente in ogni sua fase.

Anche le strutture alberghiere, i ristoranti, i Bed & Breakfast sono produttori di rifiuti, alcuni di tipo urbani ma altri speciali e che quindi come tali dovranno essere gestiti correttamente individuando gli operatori del settore specializzati ma soprattutto autorizzati.

Ambiente & Rifiuti si propone di progettare insieme ai gestori delle strutture alberghiere, metodi e procedure chiare e semplici da seguire per una gestione eco-compatibile delle proprie attività aggiungendo quel servizio in più in grado di aumentare la soddisfazione del cliente.

Per informazioni e consulenza: Richiedi Info

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.